Insight in Braidense: dal 30 ottobre a Brera il ciclo di incontri ideato da Erica Tamborini

 

Lunedì 30 ottobre 2017 inaugura Insight in Braidense, una serie di eventi d’arte a cura di Erica Tamborini in collaborazione con la Biblioteca Nazionale Braidense di Milano volti ad approfondire le relazioni tra performance e fotografia.

giphy copia.gif

Erica Tamborini, artista e storica dell’arte, ha concepito questa serie di eventi e giornate di studi in sinergia con l’Accademia di Belle Arti di Brera. Insight in Braidense prevede una serie di tre incontri volti ad approfondire le sperimentazioni artistiche relazionali.

Il primo evento Insight, La settima arte e le nuove tecnologie. Gianfranco Brebbia (1923-1974) e il cinema sperimentale degli anni ‘60 -‘70, si svolgerà lunedì 30 ottobre 2017 dalle ore 14.00 alle 18.00 presso la Mediateca di Santa Teresa in via della Moscova 28 a Milano. Una giornata di studi rivolta a tutti i curiosi e, in particolare, agli studenti di Nuove tecnologie per l’arte dell’Accademia delle belle arti di Brera, dedicata a Gianfranco Brebbia (Varese, 1923-1974), filmaker di cinema sperimentale che lavorò sulla pellicola come materia. Lo scopo della giornata è approfondire le pratiche legate alla pellicola cinematografica intesa come veicolo artistico, al fine di mettere a fuoco i termini di una sperimentazione visiva che si avvale dell’utilizzo della pellicola e delle nuove tecnologie per esplorare una frontiera visiva aperta verso orizzonti ancora in larga parte sconosciuti.
Durante l’incontro verranno proiettati i film di Brebbia attraverso una simulazione di proiezione performativa di expanded cinema grazie a Mirco Santi e Paolo Simoni della Home Movies di Bologna. Saranno presentate, inoltre, le linee guida di recupero e valorizzazione del cinema sperimentale su supporti materici.

LEGGI IL PROGRAMMA COMPLETO DELL’INCONTRO

 

unnamed.jpg

Il Centro Internazionale Gianfranco Brebbia per la ricerca e lo studio del cinema sperimentale di Varese nasce nel 2015 grazie all’impegno della famiglia allo scopo di tenere viva la memoria del filmaker varesino e valorizzare la cultura del cinema sperimentale degli anni Sessanta-Settanta. Per raggiungere questi obiettivi, l’Associazione, organizza annualmente una manifestazione congressuale, promossa unitamente all’Università degli Studi dell’Insubria: Idea assurda per un filmaker. L’evento è legato al Premio di Studi Gianfranco Brebbia. Insight, una poetica “relazionale” di Erica Tamborini.

Insight è uno “strumento” creativo di Erica Tamborini. È un’azione in progress di arte “relazionale”. Un portale d’interazioni e co-azioni implicante molteplici soggetti e istituzioni. Insight è un open project che si “manifesta” in diverse forme, assumendo entità plurali che hanno sostanza estetica.

Gli altri due incontri di Insight Braidense saranno dedicati a:

  • Processualità ideative e attuative di un libro d’artista. Il caso Beat Kuert. 

Giovedì 16 novembre 2017, dalle ore 10.30 alle ore 13.00 presso la Biblioteca Nazionale Braidense, Sala Teresiana, via Brera 28, Milano.

  • ET, la performance e i suoi fotografi.

In mostra dal 28 maggio al 15 giugno 2018 presso la Biblioteca Nazionale Braidense, Sala Teresiana, via Brera 28, Milano.

Per informazioni: insightbyet@gmail.com

 

Dalla redazione di Art for Breakfast un grosso in bocca al lupo ad Erica Tamborini, ideatrice del progetto, valente artista e storica dell’arte, nonché fedele compagna di studi di chi scrive all’Università degli Studi di Milano.

 

Credits:
Img. di copertina: Foto di Gianfranco Brebbia sul set del film Idea assurda per un filmaker. Ester, 1969.
Fig. 1: Gianfranco Brebbia, in basso a destra nel 1967. Foto di Paolo Zanzi.